4° Concorso Fantascienza LGBTQI 2016

4° Concorso Fantascienza LGBTQI 2016

Il Gruppo MILK Cinema e Cultura (del Milk LGBT Community Center) ed Oberon (la biblioteca di Arcigay Verona c/o il Milk lgbt Community Center) anche quest'anno organizzano il Concorso letterario di fantascienza e lgbtq* (lesbica, gay, bisessuale, transessuale, queer, intersessuale) giunto alla 4a edizione, rivolto senza distinzione a soci, simpatizzanti e appassionati di scrittura, dal titolo FAMILY APOCALIPS*.

Quest’anno il concorso è dedicato alla memoria di THOMAS UBALDINI, scrittore ed attivista del Milk Lgbtqi Center di Verona, vincitore della prima edizione del concorso, prematuramente mancato nel 2015


I/Le partecipanti, nell'ambito dei centri di interesse del concorso, saranno liberi/e di sviluppare un soggetto di propria scelta, nel rispetto delle seguenti disposizioni:

• I racconti dovranno essere presentati in lingua italiana e non potranno eccedere i 10.000 caratteri (spazi inclusi);

• È possibile ispirarsi ad una serie di fantascienza esistente oppure creare un’opera completamente originale;

• È tassativamente vietato qualunque riferimento pedopornografico.

Il Tema di quest'anno

FAMILY APOCALIPS

Considerata la passione che moltissime persone nella comunità LGBTQI hanno per la fantascienza e la fantapolitica, negli scorsi anni abbiamo avuto l’idea di lanciare un CONCORSO LETTERARIO di brevi racconti a tematica LGBTQI per aspiranti scrittrici e scrittori. Nella prima edizione il tema è stato quello dell’erotismo, nella seconda invece abbiamo il tema era il Coming Out, nel terzo quello della civiltà umana minacciata dall’omosesualità, mentre quest’anno abbiamo voluto affontare un tema di ampio dibattito nella socièta; LA FAMIGLIA. Sappiamo benissimo che in nessun paese dove sono stati introdotti il Matrimonio egualitario o istituti giuridici sul tipo delle Unioni Civili , la società non è crollata o entata in crisi, anzi la qualità della vita sociale è migliorata, ma c’è chi continuamente sostiene il contrario. Perciò chiediamo a tutti/e gli/le aspiranti scrittori che parteciperanno al concorso, come immaginano una società futura, sulla terra o altrove nell’universo dove le nostre famiglie saranno diventate oramai una realtà accettata da tutti oppure condannate e 
marginalizzate. FATEVI AVANTI CREATIVI!